In un periodo di crisi dei valori, dove non ci si fida più nè della politica, nè della religione, dove non ci sono più dei riferimenti veri che sappiano essere di esempio per la gente è bello vedere degli eventi semplici ma nel contempo ricchi di significato come ciò che è accaduto l’01/07/17, al Commissario Straordinario dell’A.S.P. di Trapani  dr. Giovanni Bavetta, che di fronte ad una carenza di medici al Pronto Soccorso di C/vetrano si rimette il camice e copre i turni vacanti, sbalordendo il personale sanitario e la gente che nel contempo è rimasta esterrefatta di un’azione che non avevano visto prima di allora da parte di una personalità autorevole. Bravissimo dr. Giovanni Bavetta !Noi del sindacato siamo contenti di averla fra di noi.

Siamo entusiasti nell’evidenziare questo comportamento bello, umano ed eroico nello stesso tempo.Noi crediamo da sempre che si deve operare così, che si lavori in questa maniera senza sentirsi “super-uomini” ma uomini veri, carichi di sensibilità e di umanità, veritieri esempi di una società che ha bisogno di esempi e sappiano infondere nello stesso tempo amorevolezza, semplicità e professionalità gratuita. 

Questi piccoli gesti fanno intravedere una speranza per il domani, un risveglio umanitario, dove la figura nobile del medico non si confonda con quella del burocrate  ma rimanga essenzialmente l’immagine antica del  “missionario”.

Il dr. Giovanni Bavetta con l’esempio ha dimostrato che prima di ogni cosa, prima degli incarichi, viene il paziente, il malato, la persona sofferente, l’anziano e il bisognoso di cure ovverol’Uomo.Siamo grati al  dr. Giovanni Bavetta per il meraviglioso messaggio che ci ha trasmesso.

Il Segretario Provinciale U.G.L. – Sanità TP
Dr. Ditta Vito